Comune di Giba

VOUCHER "IoStudio2017"_PUBBLICAZIONE ELENCO BENEFICIARI

Pubblicata il 16/11/2018

Oggetto: Borsa di studio “Voucher IoStudio 2017”. Pubblicazione elenco beneficiari e comunicazione agli studenti

Si comunica che:
a) Il Ministero dell’Istruzione ha accettato i dati raccolti dal Comune di Giba relativi ai richiedenti il beneficio del voucher di cui alla Delibera della Giunta Regionale n 16/6 2018;
b) La Regione Sardegna con la determinazione dirigenziale prot. n. 10590, rep. n. 615 del 26.09.2018, ha approvato la graduatoria unica regionale definitiva elaborata a partire dai dati inviati dai Comuni;
c) La graduatoria, è stata stilata secondo le previsioni della citata DGR in ordine crescente di ISEE; essa riporta, in base alla capienza dello stanziamento totale, un numero di studenti pari a 5066, i quali sono risultati beneficiari della borsa di studio in oggetto.

Di seguito si indicano i numeri di protocollo delle istanze degli studenti beneficiari residenti nel Comune di Giba:
1 Prot. n. 2158
2 Prot. n. 2029
3 Prot. n. 2115
4 Prot. n. 1839
5 Prot. n. 2099
6 Prot. n. 2108
7 Prot. n. 2102
8 Prot. n. 2060
9 Prot. n. 1911
10 Prot. n. 2141
11 Prot. n. 2023
12 Prot. n. 1798
13 Prot. n. 2037
14 Prot. n. 2136
15 Prot. n. 1680
16 Prot. n. 2243
17 Prot. n. 1833
18 Prot. n. 2112
19 Prot. n. 2168
20 Prot. n. 2167
21 Prot. n. 2074

Si comunica, altresì, che gli altri studenti residenti in questo Comune, i quali hanno presentato domanda di concessione della borsa e che non sono presenti nell’elenco di cui sopra, non si sono utilmente posizionati nella graduatoria regionale quali beneficiari del voucher; ciò in quanto pur in possesso dei requisiti di accesso, il valore del loro reddito ISEE non ha consentito di rientrare tra i 5066 beneficiari. 
A mero titolo informativo si informa che la soglia di ammissibilità al beneficio, determinata dalla Delibera della Giunta Regionale n 16/6 del 2018 in un valore dell’ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente) inferiore al valore di € 14.650 non determinava assolutamente alcun titolo al godimento del voucher, in quanto come stabilito dalla citata DGR la graduatoria è stata formulata comparando gli ISEE in ordine crescente di valore tra tutti gli studenti sardi. Sempre a mero titolo informativo si comunica che l’ultimo studente che utilmente è rientrato in graduatoria ha riportato un reddito inferiore a € 7294,50. Pertanto tutti i richiedenti con reddito ISEE superiore a tale valore non sono risultati in graduatoria quali beneficiari idonei (a ricevere il beneficio), ancorché esso fosse inferiore alla soglia di € 14.650.
Per quanto riguarda le modalità di erogazione della borsa, si informa che esse saranno definite con un apposito Decreto Ministeriale. A titolo puramente informativo, si preannuncia che lo “Schema di decreto del Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca, recante le modalità di erogazione delle borse di studio per l’anno 2017, ai sensi dell’articolo 9 comma 4, del decreto legislativo 13 aprile 2017, n. 63”, il quale è ancora in
fase di approvazione, dispone che il Ministero, sulla base degli elenchi dei beneficiari trasmessi dalle Regioni, eroghi il beneficio tramite il sistema di bonifico domiciliato di Poste italiane S.p.a., e che lo studente avente diritto, o, qualora minore, chi ne esercita la responsabilità genitoriale, esiga gratuitamente il beneficio disponibile in circolarità presso qualsiasi ufficio postale. Tuttavia, considerato che il Decreto non è stato ancora approvato
ufficialmente, si invitano gli studenti beneficiari a visitare il sito del Ministero: http://iostudio.pubblica.istruzione.it, nel quale saranno pubblicate in tempo debito tutte le informazioni in merito ai tempi e alle modalità di erogazione della borsa.

Infine, si comunica che essendo l’intervento finanziato dal Ministero, gli uffici Comunali non possiedono ulteriori informazioni oltre quelle comunicate con la presente nota in merito ai tempi e alle modalità di erogazione della borsa e che l’unico canale informativo ufficiale è il sito del Ministero sopra indicato.

L'Assessore alla Pubblica Istruzione
Emanuele Pistis

Facebook Google+ Twitter